DVB-T2 tutte le verità e quello che c’è da sapere.

DVB-T2 tutte le verità e quello che c’è da sapere.

In rete trapelano tanti articoli, molto simili ma nessuno veritiero.
Innanzitutto l’unica cosa che la UE ha chiesto ai suoi stati membri è di liberare la banda dei 700mhz dal servizio televisivo e di affidarla al solo servizio mobile (alias tecnologia 5G). Non è affatto vero che la UE obbligherà gli Stati all’uso dell’HEVC e del DVB-T2.

Nello specifico, entro il 2017 la UE vorrebbe dai suoi stati membri, un piano di liberazione di tale banda. La pianificazione vorrebbe che la liberazione, si concluda entro il 2022.

Lo spettro delle frequenze.

Per il digitale terrestre, in Italia, si userebbe la banda UHF nei canali 21:59. Ogni frequenza/canale ad oggi è in grado di gestire una media di 8 canali cadauno. Dal 01-01-2023 questo spettro verrebbe ridotto e portato dal canale 21 al canale 49, causando che circa ottanta canali televisivi potrebbero non trovare spazio e chiudere. Tale situazione sarebbe aggravata anche da un secondo problema: le interferenze estere con la Slovenia, Croazia ecc ecc . Tanto è vero che in questo mese si concluderà lo spegnimento delle frequenze interferite, con una reinstallazione necessaria della lista dei canali nella regione Marche. Ecco qui uno specchietto di quelle frequenze interferite e che non potranno essere utilizzate per il digitale terrestre italiano.

soluzione 1 : dvb-t con upgrade mpeg4

Questo standard è in uso in Francia dall’aprile del 2016. In cosa consiste? Oggi viene usato il codec video MPEG4 solo per le trasmissioni in HD. Estendendo tale codec per ogni canale televisivo italiano, la banda necessaria per trasmettere tutti i canali italiani sarebbe inferiore, e potrebbe starci nel range 21:49 tranquillamente. Questo è possibile perché l’MPEG4 occuperebbe meno banda del MPEG2, tanto che un operatore di rete potrebbe anche richiedere meno frequenze. Nello specifico, ecco come si presenta la configurazione dei mux RAI se venisse adoperato l’MPEG4 per ogni canale:

Ho indicato (superfluo) a quei canali che avrebbero già una versione MPEG4. Per questo togliendo i canali superflui dall’attuale configurazione, diventerebbe:

ma che potrebbe diventare:

Così facendo alla Rai potrebbero bastare solo 4 frequenze e non 5 però la banda a disposizione di quel range di frequenze, sfruttata in MPEG4 col DVB-T, non darebbe possibilità di avere tantissimi nuovi canali in HD.

soluzione 2 : nuovo switch off dvb-t2  con HEVC

Con questa combinazione,  si avrebbe la possibilità di spremere al massimo il range di frequenze ed in cambio otterremmo tantissimi canali in HD. Oltre ai Rai, potremmo avere anche tutta l’offerta Premium ecc ecc ecc.

considerazioni e soluzioni a confronto

La soluzione 1 sarebbe quella meno dannosa per gli italiani perché oggi giorno (01-01-17) quasi in tutte le case ci sono TV con tuner HD in grado di ricevere i comunissimi canali in HD del digitale terrestre. Per quelle poche TV, basterebbe prendersi un decoder esterno o comunque da oggi fino al 2022, si potrebbe tranquillamente pensare l’acquisto di un nuovo televisore.

La soluzione 2 sarebbe molto dannosa perché nelle case degli italiani, forse solo l’1% sarà compatibile con tale standard.

Il governo italiano quindi avrà tanto da pensare e da discutere. Meglio tutelare la tasca del cittadino, usando la soluzione 1 a discapito di tantissimi nuovi canali HD o meglio tantissimi canali in HD ma gettare le nostre TV?

Nuovi canali Rai HD su Tivusat nel 2017

Arriva Rai Gulp HD, Rai YoYo HD, Rai Scuola HD, Rai Storia HD, Rai News 24 HD su tivusat

rai - hd- gulp-yoyo-5-news-hd-gennaio-2017

Su digital-news si apprende la notizia che durante la notte tra il 3 e 4 gennaio, ci saranno movimenti sui trasponder della Rai affinché ci sia lo spazio necessario per i nuovi canali in HD.

Tecnicamente parlando, ecco le modifiche:

10992V -> alcuna variazione
11804V -> varia il suo FEC da 2/3 a 3/4
11013 H -> SR 29900 e FEC 3/4
11766V -> SR 29900 e FEC 3/4

 

La composizione delle nuove frequenze sarà la medesima:
11766V |SR 29900 | FEC 3/4 (65 Mbit)  
Rai 1 HD
Rai 2 HD
Rai 3 HD
Rai Sport 1 HD
Rai News 24 HD
Rai Storia HD

11013 H|SR 29900 | FEC 3/4 (65 Mbit)  
Rai 4 HD
Rai 5 HD
Rai Premium HD
Rai Movie HD
Rai Gulp HD
Rai YoYo HD
Rai Scuola HD

10992 V | SR 27500 | FEC 2/3 (33Mbit)
Rai 1
Rai 2
Rai 3
Rai 4
Rai Movie
Rai News 24
Rai 3 TGR FVG
Rai Radio OM Unica
Rai Radio2 mono
Rai Radio3 mono
Rai Radio 4 Light

11804 V | SR 27500 | Fec 3/4 (38 Mbps):
Rai Sport 1
Rai Sport 2
Rai Premium
Rai Storia
Rai Gulp
Rai yoyo
Rai Scuola
Rai 5
UNINETTUNO UNIVERSITY TV
Camera Deputati
Senato Italiano
Rai Radio1
Rai Radio2
Rai Radio3
Rai Radio 4 Light
Rai Radio 5 Classica
Rai GrParlamento
Rai Isoradio

 

 

Ho prodotto la nuova lista, messa in download automatico. La variazione, ha modificato anche diversi service reference. Eccoli qui in allegato:

 

 

Sky Cinema Rebrand 5 novembre 2016

Nuovi loghi, bumber per Sky Cinema dal 5 novembre 2016

Continua l’unificazione delle 3 Sky (BSkyB, Sky-DE, Sky IT) verso l’uniformità delle grafiche. Dopo il rebrand dei canali Sport e Calcio, ecco che tocca al nostro pacchetto Cinema. La posizione rimarrà la stessa, così come l’offerta continuerà ed essere sia in HD che in SD. Il cambio sarà solo nei loghi, grafiche, bumbers. Tratta dalla rivista Sky, ecco come si presentano i loghi oggi e come si presenteranno dal 5 novembre 2016 :

 

Da un rapito controllo si può notare come Sky Cinema 1 diventa Sky Cinema Uno variando anche i canali timeshift in Sky Cinema Uno +1 e Sky Cinema Uno + 24, che ripropongono la programmazione di Sky Cinema Uno, rispettivamente dopo 1h e dopo 24h. Un ulteriore modifica la subirà il canale Sky Cinema Classics  che vede perdere la “S” diventando Sky Cinema Classic. A video sarà mostrato solo il logo che identica il pacchetto.

 

 

(Fonte Digital-Forum)

La7 e La7D cambia frequenza 11919

La7 e La7D cambiano frequenza su Tivusat. Sintonizzali sulla 11919

I due canali Cairo già presenti sulla piattaforma Tivusat, cambiano frequenza, approdando su quella di Mediaset. Nel dettaglio, La7 (Canale 7 | Tivusat) e La7D (Canale 29 |Tivusat) da qualche ora sono sintonizzabili sulla frequenza :

13.0°E Hot Bird 13C 11919.00 V 60 HB9 Europe DVB-S QPSK 29900 5/6 Mediaset, 45.9 Mbps NID:272 TID:6000 KingOfSat charts update form

Nulla cambierà per chi possiede i decoder certificati Tivusat. Chi usa i miei settings con l’aggiornamento automatico di iSettingE2, nella giornata odierna si ritroverà la lista 23-10-2016 installata nel proprio decoder.

La variazione della frequenza ha comportato anche il cambio dei service-reference in:


 

Arriva Premium Cinema Energy HD e +24 dal 1 ottobre 2016

Risintonizza il decoder! Premium Cinema Energy HD e +24 dal 1 ottobre 2016

energy-hd-24-ottobre-nuovi

3-2-1: l’offerta di Mediaset Premium ieri è stata soggetta a diversi cambiamenti, tanto da richiedere la reinstallazione della lista dei canali per poterla sfruttare a pieno. Ecco le novità positive:

Premium Cinema Energy (canale 334) , il canale per chi ama azione e avventura, diventa Premium Cinema Energy HD (canale 334)  e si completa con Premium Cinema Energy +24 (canale 335). Per questo motivo, i canali : Premium Emotion, Comedy e Studio Universal, hanno cambiato posizione, rispettivamente Premium Emotion (336) , Premium Comedy (337)  e Studio Universal (338).

Novità anche per l’area Bambini ! Infatti Cartoon Network passa dalla 353 alla 350 ma nell’elenco scompariranno definitivamente Disney Channel, Disney Channel +1 e Disney Junior.

Troveremo un nuovo canale collocato alla posizione 320: Investigation Discovery un canale dedicato al crimine e alle storie realmente accadute.

 

Impatto sulle frequenze:

*Mux Mediaset1:*
Eliminato Disney Channel+1. Cartoon Network cambia LCN. Aggiunto Premium Stories +24

*Mux DFree:*
Cartello informativo su Disney Channel e Disney Junior che invita alla risintonia. Premium Energy HD inizia le trasmissioni e cambia LCN.

*Mux Mediaset3:*
Premium Comedy è passato dalla LCN 336 alla LCN 337.

*Mux Mediaset5:*
Studio Universal  e Premium Emotion cambiano LCN. Premium Stories +24 cambia mux. Aggiunti Investigation Discovery e Premium Energy +24 (LCN 335).

 

 

Impatto per le guide TV:

<channel id=”StoriesPlus24.it”>1:0:1:77:385:110:EEEE0000:0:0:0:</channel> <!– Premium Stories +24 –>

<channel id=”PremiumCinemaEnergy.it”>1:0:19:1BDC:384:110:EEEE0000:0:0:0:</channel> <!– Premium Energy HD  ++ DVB-T++  –>

<channel id=”PremiumCinemaEnergyPlus24.it”>1:0:1:1419:3B6:110:EEEE0000:0:0:0:</channel> <!– Premium Energy +24  ++ DVB-T++  –>

1 ottobre 2016: Premium Energy HD, M2O, Disney Channel

1 ottobre 2016: Premium Energy HD, M2O, Disney Channel

ottobre-2016-dfree-energy-hd-disney-channel-m2o-capital

Per il prossimo  1° ottobre , tante novità son in arrivo. Premium Cinema Energy, il canale per chi ama azione e avventura, diventa Premium Cinema Energy HD e si completa con Premium Cinema Energy +24. Contestualmente a questa newentry, i canali Disney (Disney Channel , Disney Channel +1, Disney Junior) non saranno più disponibili, diventando esclusiva Sky. Per sopperire, l’offerta Premium si arricchirà di Investigation Discovery , nuovo canale dedicato a storie di crimini, una finestra su fatti reali e coinvolgenti di cronaca nera, con i misteri più intricati e le indagini alla ricerca della verità.

Sempre da tale giorno, l’offerta esclusiva di Sky si arricchirà di altri due canali musicali: M2o (Canale 158 del DTT) e Capital TV (Canale 162 del DTT), scomparendo dal DTT ed approdando in esclusiva su Sky.

 

Rai 1 HD , Rai 2 HD, Rai 3 HD, Rai 4 HD e Rai Premium HD

Dal 19 settembre 2016, Rai 1, Rai 2 , Rai 3, Rai 4, Rai Premium in Alta definizione anche sul Digitale Terrestre (DTT).

rai-1-2-3-4-hd-dtt-19-settembre

Lunedì 19 settembre 2016, prenderanno il via Rai 1 HD, Rai 2 HD, Rai 3 HD, Rai 4 HD e Rai Premium HD anche sul digitale terrestre.

Da lunedì, infatti, alle posizioni 501, 502, 503 sarà possibile sintonizzare rispettivamente Rai1 Hd, Rai2 Hd, Rai3 Hd andando quindi a sostituire il generico 501 chiamato Rai HD. Continuerà ad essere presente Rai Sport HD che occuperà la posizione 557.  Solo per alcune province sarà possibile ricevere Rai 4 HD (canale 521) e Rai Premium HD (canale 525).

Tutte le variazioni saranno effettuate durante la notte tra il 18 ed il 19 ma sarebbe doveroso effettuare durante la giornata di lunedì 19, una nuova reinstallazione della lista dei canali in quanto per far spazio ai nuovi canali, potrebbero essere “toccati” i canali già esistenti.

Durante la giornata di lunedì o martedì, saranno comunque pubblicate le liste enigma2 aggiornate.

Quale decoder satellitare scegliere e comprare?

Quale decoder satellitare enigma2 scegliere e comprare? [Agosto 2016]

Il settore dei decoder è sempre in fase di espansione e di crescita, a tal punto che vengono prodotti tanti e tanti decoder da rendere difficile la scelta del decoder satellitare. Ecco la mia classifica:

  1. WorldVisionForce 1+ (€ 170)
  2. Formuler F1 (€230)
  3. Vu+ Solo SE V2 (170€)
  4. Edison OSmini combo
  5. Zgemma H2H

WorldVision Force 1+

Caratteristiche davvero da perder fiato: CPU dual core da 1300mhz, 1GB di Ram, 1 tuner satellitare con doppio ingresso SAT. Presenta un alloggio per inserire all’interno un hard disk sata così da poter sfruttare a pieno la funzione PVR. E’ equipaggiato di tuner terrestre della Panasonic. Il decoder è molto reattivo, non rallenta e risponde molto bene ai comandi.  La ventola preinstallata darebbe qualche fastidio se la stanza fosse troppo silenziosa e la trasmissione che si ascolta non troppo rumorosa. Il supporto quasi ufficiale viene offerto dalla OpenATV ed OpenESI.

Formuler 1

Si può trovare anche su Amazon. Il decoder è in oggetto sarebbe la musa ispiratrice del WordVision Force 1+. Questo decoder sarebbe supportato sia da OpenATV che dalla OpenPli.

Vu+ Solo SE V2

La marca parlerebbe da sola, Vu+. Il resto lo farebbero le caratteristiche. Il decoder è equipaggiato da una CPU 2×1300 con 1GB di RAM e 512mb di Flash. Per queste caratteristiche, ci sarà sostanzialmente una buona fluidità e scorrevolezza. Questo box però è solo satellitare e non dispone di alloggio interno per HDD. I punti di forza di questo decoder è che sarebbe supportato dalla Italysat 8, dalla OpenPli e dalla BlackHole.

Edison OSmini combo

Supportato dalla italysat ed OpenATV, il decoder si presenta di buona fattura. Dopo ore di utilizzo non cede e riesce a gestire ogni tipo di situazione. Si presenterebbe come un dual core 2×750, con doppio tuner (sia satellitare che DTT). Non ha alloggi per inserire memorie se non attraverso USB.

Zgemma H2H

I cinesi continuano a sfornare decoder di qualità, dopo la serie Cloudibox che è stata davvero orrenda. Questo box è un dual core 2×751. Il decoder è dotato sia di un ingresso per la tv satellitare che terrestre. Non presenza un alloggio interno per un HDD però c’è uno slot per introdurre una SD con un supporto garantito fino a 128gb. Il box sarebbe supportato da OpenPli, Italysat8, OpenESI ed OpenATV.

 

 

SD HD e FHD | Guida ai formati TV e all’HD Switch.

Switch-OFF SD | I formati TV, il loro utilizzo e l’abbandono progressivo della definizione SD (720×576)

Le qualità/risoluzioni dei canali più usati sono:

  • SD (720 x 576) adoperata per trasmettere i canali  Sky, Tivusat e digitale terrestre;
  • HD ( 1280 x 720) o anche detta HD ready usata solo da RSI;
  • FHD (1920 x 1080) o chiamata semplicemente HD, usata da Sky, Rai, Mediaset.

Un canale deve essere compresso per essere trasmesso. Senza avere perdite di qualità, lo stesso filmato in:

  • MPEG 2 utilizzerebbe 12mbps di banda;
  • MPEG4 (H.264) utilizzerebbe 4,5mbps di banda;
  • HEVC (H.265) utilizzerebbe 2,76mbps di banda;

Una frequenza del digitale terrestre può essere configurata in :

  • DVB-T in grado di erogare 20-30mbps;
  • DVB-T2  in grado di erogare 40- 50mbps.

Una frequenza satellitare può essere configurata in :

  • DVB- S in grado di erogare 45 mbps;
  • DVB-S2 in grado di erogare 65mbps.

Occorre quindi sapere che su una frequenza DVB-T potrebbero adoperarsi tutti e tre i codec contemporaneamente. Esempio:

  • Rai 1 (MPEG2)
  • Rai 2 HD (MPEG4)
  • Rai 3 HD (HEVC)

Con la conseguenza che tale frequenza sarebbe sintonizzabile da qualsiasi decoder però:

  • Rai 1 sarebbe visibile a qualsiasi decoder
  • Rai 2 HD richiederebbe che il TV sia in grado di decodificare il flusso video MPEG4 (altrimenti sentiremmo solo l’audio)
  • Rai 3 HD richiederebbe a tutti gli effetti, un TV compatibile con HEVC.

 

In Italia, la combinazione più utilizzate sono:

  • DVB-T  usando sulla stessa frequenza l’MPEG2  (per i canali SD) e l’MPEG4 (per i canali HD)
  • DVB-S solo con canali MPEG2 (SD)
  • DVB-S2 solo MPEG4 con i canali in HD (tipo Sky).

Situazione italiana

A fronte di un canone di 6€ al mese, Sky da accesso ai suoi 65 canali circa in FHD nativi ; Premium dal 23 giugno 2015, con la sua ultima configurazione, trasmette 6 canali HD nativi; su Tivusat ci sono 7 canali HD della Rai (1,2,3,4, Movie, Premium, Sport) + Supertennis HD e Paramount Channel HD con un complessivo di 9 canali in alta definizione; mentre sul digitale terrestre, previa copertura, si possono sintonizzare i 9 canali principali (rai1,rai2,rai3, rai sport, rete4,canale5, italia1, La7HD e la7d HD) in HD.

Calendario del progresso televisivo

NOME EMITTENTE DATA PASSAGGIO NOTE
Sky DE NOVEMBRE 2015 Conversione da DVB-S in DVB-S2. Continuerà ad esserci la doppia emissione SD+HD ma in MPEG4.
SSR SRG febbraio 2016
Rimuoveranno i doppioni in SD; Useranno solo MPEG4 in DVB-S2.
(Francia-satellite) Aprile 2016 Conversione da DVB-S in DVB-S2. Continuerà ad esserci la doppia emissione SD+HD ma in MPEG4.
(Francia-terrestre) Aprile 2016 Sarà usato come codec predefinito l’MPEG4 (in DVB-T) quindi più canali HD.
 (Polonia-satellite) Ottobre 2015 Conversione da DVB-S in DVB-S2. Continuerà ad esserci la doppia emissione SD+HD ma in MPEG4.
Polonia-Satellite Ottobre 2016 Spegnimento delle emissioni in SD.

Olimpiadi 2016 Rio: Rai Sport 1 HD , Rai Sport 2 HD su Tivusat e DTT

5 agosto 2016: partono le olimpiadi su Rai Sport 1 HD e Rai Sport 2 HD su Tivusat, Sky e Digitale Terrestre

sky-olimpiadi-2016-rio-rai-sport-1-2-hd-nds-nagra-tivu-sat-dtt-digitale-terrestre

Dal 5 agosto 2016 partono le Olimpiadi 2016 che si terranno a Rio. A gestire la ritrasmissione degli eventi in Italia sarà la Rai che per l’occasione si servirà di ben tre canali/feeds: Rai 2 , Rai Sport 1 e Rai Sport 2 anche nelle loro versioni HD!  E grazie ad una collaborazione con Sky, le olimpiadi saranno visibili in HD anche su Sky !

 

Per poter godersi le Olimpiadi, ecco nel dettaglio come fare:

Sul digitale terrestre:
002 | Rai 2
057 | Rai Sport 1
058 | Rai Sport 2
e sui canali 501 e 557 in HD

Su Tivusat:

002 | Rai 2  [10992 V 27500 2/3 RAI – HB 13E]
021 | Rai Sport 1 [11804 V 27500 2/3 Rai – HB 13C]
022 | Rai Sport 2 [11804 V 27500 2/3 Rai – HB 13C]
102 | Rai 2 HD [11013 H 29900 3/4 DVB-S2 – HB 13E]
111 | Rai Sport 1 HD [11013 H 29900 3/4 DVB-S2 – HB 13E]
112 | Rai Sport 2 HD [11013 H 29900 3/4 DVB-S2 – HB 13E]

Su Sky:
226 | Rai 2 HD
227 | Rai Sport 1 HD
228 | Rai Sport 2 HD

 

I possessori di MySkyHD e decoder certificati tivusat, avranno ricevuto nella notte tra il 4 e 5 agosto, l’aggiornamento della lista dei canali.  Chi invece usa l’elenco CloudItaly, è online la nuova lista aggiornata per potersi godere le Olimpiadi di Rio in HD anche sui decoder enigma2 alle seguenti numerazioni:

002 | Rai 2 HD [11013 H 29900 3/4 DVB-S2 – HB 13E]
021 | Rai Sport 1 HD [11013 H 29900 3/4 DVB-S2 – HB 13E]
022 | Rai Sport 2 HD [11013 H 29900 3/4 DVB-S2 – HB 13E]
102 | Rai 2  [10992 V 27500 2/3 RAI – HB 13E]
121 | Rai Sport 1 [11804 V 27500 2/3 Rai – HB 13C]
122 | Rai Sport 2 [11804 V 27500 2/3 Rai – HB 13C]